- Associazione Ohibò -

Loading Events

« All Events

  • This event has passed.

Blindur in concerto all’Ohibò | opening: Kettle Of Kites

May 3 @ 9:00 pm - 11:30 pm

Circolo Ohibò e Costello’s
in coll.ne con La Tempesta Concerti
presentano

BLINDUR
opening act: KETTLE OF KITES

3 MAGGIO 2019
Circolo Ohibò – Milano
Via Brembo, ang. Via Benaco, 1 (Milano)

Apertura porte ore 21:00 da via Brembo
Ingresso in cassa 7€ + tess. ARCI (obbligatoria)

To enter the event is needed the ARCI membership card. More info at info@associazioneohibo.it | What is ARCI? www.arci.it

◆ LIVE ◆

Blindur (La Tempesta Dischi) 🇮🇹

Blindur è il progetto di Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e produttore.
Dal 2014 al 2018 Blindur è stato un power duo, molto influenzato dalla scena new folk internazionale, composto dallo stesso Massimo De Vita e da Michelangelo Bencivenga (polistrumentista), ai quali si è poi affiancata Carla Grimaldi (violinista).
Per ragioni personali, Michelangelo sospende la collaborazione con la band e Blindur intraprende così un nuovo percorso. Nell’inverno 2018 Massimo De Vita ha registrato il secondo disco di Blindur avvalendosi della collaborazione di musicisti di spicco come: JT Bates, batterista di Bon Iver e Big Red Machine, Adriano Viterbini, chitarrista cantante dei Bud Spencer blues explosion, e Fabrizio Poggi, armonicista iconico del blues italiano e candidato ai Grammy Awards 2018.
Il suono di Blindur è da sempre fortemente influenzato dal rock alternativo, dal folk, dal post rock e dal cantautorato.
Blindur in cinque anni di attività ha collezionato più di 300 concerti tra Italia, Belgio, Islanda, Francia, Germania, Irlanda e USA, prendendo parte ad importanti festival internazionali come: Body&Soul Festival (2015) a Westmeath; Iceland Airwaves Festival (2016 & 2017) a Reykjavik, essendo per 2 edizioni di fila l’unica band italiana in cartellone; SXSW Festival (2018) ad Austin – Texas; People Festival (2018) a Berlino, in qualità di ospite di Damien Rice; Italiart Festival (2019) a Dijon.
Blindur ha prodotto tra il 2014 e il 2016 due EP dal vivo “Casa Lavica live session” e “Solo Andata – Live in giardino”; nel 2017 è stato pubblicato da La Tempesta Dischi l’omonimo disco d’esordio; per celebrare la fine del tour 2017, che ha contato più di 90 concerti in un anno, è stato pubblicato da Manita Dischi e in collaborazione con Rolling Stone Italia, l’ep “Mozzarella session”, una raccolta di cover rivisitate, in cui Blindur ha duettato con Malmö, Dellera e Xabier Iriondo degli Afterhours, Tre Allegri Ragazzi Morti, España Circo Este, Luca Romagnoli del Management.
Sempre nel 2017 Blindur ha partecipato a “Tregua 1997-2017 Stelle Buone”, riedizione del celebre album di Cristina Donà, duettando con la stessa Donà nel brano “Piccola Faccia”.
Il 19 Aprile 2019 verrà pubblicato da La Tempesta Dischi il nuovo disco di Blindur.
Insieme a Carlo Verdone, Renzo Arbore, Mogol, Elio e le Storie Tese, Claudio Coccoluto e altri, Blindur è tra i protagonisti del docufilm “Vinilici – perchè il vinile ama la musica”, per il quale ha curato anche parte della colonna sonora; il docufilm è stato presentato al “RIFF – Rome Independent Film Festival” ed è stato in tutte le sale italiane a partire dal 20 novembre 2018.
Blindur è stato vincitore di vari premi tra cui: premio Donida 2014; premio Muovi la Musica 2014; premio Nuova Musica Italiana 2015; premio Pierangelo Bertoli 2015; premio Fabrizio De Andrè 2015; premio Buscaglione “Sotto il cielo di Fred” 2016 e premio Tempesta Dischi sempre nell’ambito dell’edizione 2016 di “Sotto il cielo di Fred”; premio Discodays 2016.
Inoltre è stato tra i 16 finalisti per l’edizione 2016 di Musicultura.
Nel 2016 Blindur è tra le 10 band rivelazioni dell’anno secondo Keepon; nel 2017 il disco d’esordio “Blindur” è stato tra i cinque migliori dischi nella categoria opera prima per il premio Tenco ed è stato disco dell’anno per Lost Higways magazine.
Blindur ha collaborato in ambito internazionale con vari artisti come: Damien Rice, per il quale è stato open act e con cui ha duettato durante il suo primo concerto a Napoli il 14 maggio 2017, replicando poi il 19 luglio 2018 al belvedere di S.Leucio (CE) e il 19 agosto 2018 al People Festival di Berlino; Jonathan Wilson, già produttore di Father John Misty e chitarrista di Roger Waters, per il quale è stato open act nella data romana del suo tour 2018; Johnny Rayge, con il quale ha realizzato un mini tour di 11 date in Italia nel 2014; Barzin nella data napoletana del suo ultimo tour europeo nel 2016; Inoltre ha lavorato con Birgir Birgisson, storico fonico e produttore di Sigur Ros, Bjork e altri.
Blindur ha aperto i concerti di: Niccolò Fabi, Cristina Donà, Tre allegri ragazzi morti, Dellera, Management Del Dolore Post Operatorio, Riccardo Sinigallia, Dimartino, Giorgio Canali e Rossofuoco, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Il disordine delle cose, Iosonouncane, Il Pan Del Diavolo, Dente, Cesare Basile, Nobraino, Bandabardò, Sick Tamburo, Calcutta, Zen Circus, Giovanni Truppi, Perturbazione.

Ascolta ”Foto di classe”: https://www.youtube.com/watch?v=RZa3tBEnFfs
Ascolta “Aftershock”: https://www.youtube.com/watch?v=d38NPJUTRek

Tom / Kettle of Kites 🇮🇹

I Kettle of Kites sono una band che, gravitando attorno alla profonda conoscenza del cantautorato made in UK del leader Tom Stearn (scozzese e ormai genovese di adozione), alterna sonorità indie rock ad atmosfere tipiche del folk. Sperimentando tra l’ampio spettro di sfumature apportato da una strumentazione insolita, portano chi li ascolta ad assaporare al contempo chitarre elettriche librarsi strillanti in crescendo conclusivi, i “piano” di una chitarra classica in solo e il calore folcloristico di un banjo.
La loro esperienza comincia con la registrazione del primo album “Loan” (2015), auto-registrato e prodotto da Tom nel piccolo primo studio del gruppo a Genova e mixato e masterizzato dall’altra parte del globo terrestre, a Melbourne, nello studio “A Pocket Full Of Stones” da Nick Huggins e Ben TD.
I membri del gruppo (Pietro Martinelli, basso – Genova, Marco Giongrandi, chitarre – Bruxelles, Riccardo Chiaberta, batteria – Londra) uniscono le proprie esperienze musicali e delle scene musicali in cui militano per scolpire nuovi mondi, nuove immagini, nuove storie, a supporto delle composizioni di Stearn. Il loro secondo album “Arrows” è liberamente ispirato al mondo profetizzato da Isaac Asimov, uno dei più grandi scrittori di fantascienza e divulgatori scientifici del mondo. Le 9 canzoni che lo compongono rappresentano ognuna uno scorcio e uno spaccato di vita in luoghi immaginari, pianeti sconosciuti in cui l’essere umano affronta condizioni estreme in cerca di risposte e libertà. In esse è possibile sentire sonorità a metà strada tra i Fleet Foxes e i Grizzly Bear, completate con un fine utilizzo di elementi elettronici che richiamano Radiohead e Bjork.

Ascolta “Giant”: https://youtu.be/WiAOsllaIqk
Ascolta “Weathervane”: https://youtu.be/vtwXdSv1qlY

┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅

📍 Ohibò: Via Brembo, ang. Via Benaco, 1 (Milano)
☎️ 331 80 50 663
📧 costebooking@gmail.com

┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅

OHIBÒ
http://associazioneohibo.it

COSTELLO’S
http://costellos.it

Details

Date:
May 3
Time:
9:00 pm - 11:30 pm
Website:
https://www.facebook.com/events/2306962762857181/

Organizer

Ohibò
Email:
info@associazioneohibo.it
Website:
https://www.facebook.com/ohibo.kasba/

Venue

Ohibò
Via Brembo, ang. Via Benaco, 1
Milano, Italy
+ Google Map
Phone:
331 80 50 663